0

CERTIFICAZIONI E NORMATIVE

  • AutoOpen or Close
    1. Certificato di Rilevanza Storica – CRS

      È necessario per la circolazione dei veicoli di interesse storico e collezionistico dal 19/03/2010. Viene richiesto ai sensi del D.M. 17/12/2009, che disciplina i requisiti per la circolazione dei veicoli di interesse storico e collezionistico.
       
      Costi della domanda per il rilascio:
      - Ai fini della circolazione e necessario per accedere alle assicurazioni convenzionate € 40da versare al Club
      - Ai fini riammissione alla circolazione € 105 – bollettino postale 
      - Contestuale al Certificato d'identità (Targa Oro): gratuito
       
       
      N.B.: 
      - La modulistica può essere ritirata esclusivamente presso la sede del Club negli orari di apertura. (non viene spedita via mail o via posta)
      - Si precisa che il CRS ha il costo di cui sopra anche se il veicolo è dotato di Certificato d'Identità rilasciato anteriormente.
      - Pagando i diritti di segreteria è possibile usufruire della compilazione totale della pratica (€ 30) e della richiesta di sopralluogo (€ 10 + 0,75€/km).
       
       

    2. Attestato di Datazione e Storicità - ADS -

      Determina l’esenzione o la riduzione delle tasse automobilistiche.
       
      Costo della domanda per il rilascio:
      - € 20
      - Contestuale al Certificato d'identità: gratuito
       
      Se siete in possesso di Attestato di Datazione con data posteriore al 19/03/2010 è necessaria l’integrazione con il Certificato di Rilevanza Storica.
       
       
      N.B.: Pagando i diritti di segreteria è possibile usufruire della compilazione totale della pratica (€ 30) e della richiesta di sopralluogo (€ 10 + 0,75€/km).
       
      Per la compilazione della domanda scarica la Guida ADS-CRS AUTO.

    3. Certificato d'identità (omologazione) – CDI – Targa Oro

      Documento di riconoscimento, è rilasciato ai fini privatistici, e riguarda i veicoli costruiti da oltre venti anni (giorno/mese/anno). Contiene la fotografia, la datazione, gli estremi identificativi, la descrizione dello stato di conservazione o dell’avvenuto restauro, la classificazione nonché l’annotazione delle eventuali difformità dallo stato d’origine riscontrate, secondo le norme del Codice Tecnico Internazionale FIVA vigente e, se necessario, la sintesi della storia del veicolo.
       
      Viene concesso in uso al tesserato insieme ad una targa metallica corrispondente al documento. A richiesta, potranno essere rilasciati, contestualmente al Certificato d’Identità (Omologazione) anche la Carta d’Identità FIVA, l’Attestato di Datazione e Storicità e il Certificato di rilevanza Storica e Collezionistica. Consente la partecipazione alle Manifestazioni iscritte nel Calendario Nazionale ASI e un particolare trattamento assicurativo.
       
      - modulistica da ritirare presso il Club
      - allegare il versamento postale intestato all’ASI di € 105,00
      - partecipazione a seduta di omologazione  
       
       
      N.B.: Pagando i diritti di segreteria è possibile usufruire della compilazione totale della pratica (€ 30) e della richiesta di sopralluogo (€ 10 + 0,75€/km).
       
      Per la richiesta scarica l’apposito facsimile CDI auto.

    4. Carta d’identità FIVA

      Documento di riconoscimento del veicolo contenente la fotografia, la datazione, gli estremi identificativi, la classificazione nonché l’annotazione delle eventuali difformità dallo stato d’origine riscontrate, secondo le norme del Codice Tecnico Internazionale FIVA vigente e, se necessario, la sintesi della storia del veicolo. Viene emesso ai sensi degli artt. 3 (Classification Technique des véhicules) e 6 (Carte d’ldentité FIVA) del Codice Tecnico Internazionale vigente e concesso in uso al tesserato. Consente la partecipazione alle manifestazioni iscritte nel calendario internazionale FIVA e il particolare trattamento assicurativo. Non consente la partecipazione alle manifestazioni iscritte nel calendario nazionale ASI e non può essere rilasciato ai veicoli immatricolati nei paesi esteri. È valido dieci anni e deve essere rinnovato al momento dell’eventuale cambio di proprietà del veicolo.
       
      Viene rilasciata a tutti i veicoli che abbiano compiuto 30 anni dalla data di costruzione.
      Può essere rilasciata a persona residente in Italia in possesso di un veicolo senza targa oppure a persona non residente in Italia, ma in possesso di un veicolo immatricolato in Italia.
       
      - modulistica da ritirare presso il Club o scaricabile sul ns sito (ricordarsi di aggiungere 3 fotografie 3/4 anteriore dx)
      - allegare il versamento postale intestato all’ASI di € 105,00
      - partecipazione a seduta di omologazione

  • MotoOpen or Close
    1. Certificato di Rilevanza Storica – CRS

      È necessario per la circolazione dei veicoli di interesse storico e collezionistico dal 19/03/2010. Viene richiesto, ai sensi del D.M. 17/12/2009, che disciplina i requisiti per la circolazione dei veicoli di interesse storico e collezionistico.
       
      Costi della domanda per il rilascio:
      - Ai fini della circolazione e necessario per accedere alle assicurazioni convenzionate € 20da versare al Club
      - Ai fini riammissione alla circolazione € 60 – bollettino postale
      - Contestuale al Certificato d'identità (Targa Oro): gratuito
       
      N.B.:
      - La modulistica può essere ritirata esclusivamente presso la sede del Club negli orari di apertura. (non viene spedita via mail o via posta)
      - Si precisa che il CRS ha il costo di cui sopra anche se il veicolo è dotato di Certificato d'Identità rilasciato anteriormente.
      - Pagando i diritti di segreteria è possibile usufruire della compilazione totale della pratica (€ 30).
       
      Per la compilazione della domanda scarica la Guida ADS-CRS MOTO.

    2. Attestato di Datazione e Storicità – ADS

      Determina l’esenzione o la riduzione delle tasse automobilistiche.
       
      Costo della domanda per il rilascio:
      - € 10 – da versare al Club
      - Contestuale al Certificato d'identità (Targa Oro): gratuito
       
      Se siete in possesso di Attestato di Datazione con data posteriore al 19/03/2010 è necessaria l’integrazione con il Certificato di Rilevanza Storica.
       
       
      N.B.: Pagando i diritti di segreteria è possibile usufruire della compilazione totale della pratica (€ 30).
       
      Per la compilazione della domanda scarica la Guida ADS-CRS MOTO.

    3. Certificato d’identità (omologazione) – CDI

      Domanda per la richiesta del Certificato di Identità (ex Omologazione ASI).
       
      - compilare il libretto con fotografie chiare e con sfondo neutro
      - evitare fotografie con flash
      - evidenziare i numeri di targhetta, telaio e motore con gesso
      - completare con attenzione le caratteristiche richieste dal modulo
      - completare con i campioni di vernice, e del relativo codice colore.
      - allegare il versamento postale intestato all’ASI di 60,00 
       


      N.B.: Pagando i diritti di segreteria è possibile usufruire della compilazione totale della pratica (30 €).
       
      Scarica il facsimile CDI moto.
       
       
      scarica gli esempi delle foto richieste

    4. Carta d’identità FIVA

      Compilare il modulo con allegati:
      - fotografia vista del lato destro o sinistro (2 copie)
      - versamento di € 60,00

  • Vendere/Acquistare un mezzo storicoOpen or Close
    1. Cosa fare in caso di vendita di veicolo

      In caso di vendita di veicolo tutta la documentazione riguardante la storicità del mezzo va consegnata all’acquirente che a sua volta dovrà rivolgersi ed iscriversi al Musical Watch Veteran Car Club per richiedere il cambio d’intestazione sui certificati.
       
      Nello specifico:
      - Attestato di Datazione – € 10,00 con bollettino postale
      - Certificato d’Identità – gratuito previa compilazione modulistica
      - Certificato di Rilevanza Storica – segue il mezzo non richiede cambio di intestazione
       
       Scarica il modulo per richiedere l'aggiornamento del Certificato

  • Richiesta DuplicatiOpen or Close
    1. Richiesta di Duplicato

      Se si vuole richiedere il duplicato di una delle Certificazioni in possesso, basta seguire le indicazioni e compilare il seguente modulo, allegando la documentazione richiesta:
       
       Scarica il modulo per la richiesta di Duplicato
       
      Se avete bisogno di ulteriori delucidazioni, contattate direttamente la Segreteria o scrivete una mail a info@mwvcc.it

  • Revisioni periodicheOpen or Close
    1. Revisioni periodiche veicoli storici

      Al pari delle vetture e dei motocicli ordinari, anche i veicoli storici devono sottoporsi alla revisione periodica, con cadenza biennale.

      La revisione va eseguita entro il mese di scadenza, ed è obbligatoria sia per il rispetto della Legge, ma anche per garantirsi la copertura assicurativa.

      L’obbligo del montaggio e dell'uso delle cinture di sicurezza è attuato per tutte le auto predisposte fin dall'origine con specifici punti di attacco. Le auto senza predisposizione sono esentate dalle cinture di sicurezza.

      Tutti i veicoli da revisionare possono essere sottoposti alle verifiche e al collaudo presso la sede provinciale della Motorizzazione, oppure presso le officine autorizzate del territorio di residenza del proprietario o di rimessaggio dei veicoli.

      Per i veicoli costruiti fino al 31 dicembre 1959, la circolare PROT. N. 19277/23.25 del 3 marzo 2010 riporta che: “…fermo restando quanto stabilito dall’art. 80 del CdS in merito alla competenza per le revisioni periodiche in relazione alle categorie internazionali di appartenenza dei veicoli stessi, le revisioni dei veicoli di interesse storico e collezionistico costruiti prima dell’1° gennaio 1960 sono effettuate esclusivamente dagli Uffici Motorizzazione Civile (UMC)”.

      Esiste però una circolare del Ministero dei Trasporti, rivolta alla Motorizzazione di Rimini, la quale indica che per i veicoli ante 60, la revisione periodica presso gli uffici della MCTC è da considerarsi una AGEVOLAZIONE, in quanto non tutte le prove strumentali vengono eseguite. Di conseguenza, se il veicolo supera le prove previste presso un'officina autorizzata, la revisione è legittima.

      clicca qui per scaricare la circolare